PCA3

La diagnosi di tumore alla prostata può essere difficile. Gli attuali strumenti diagnostici impiegati per questo tipo di cancro, come il PSA sierico, hanno dei limiti.
Per questo, la comparsa sulla scena di PCA3 è da considerarsi un fatto positivo.

Questo esame potrebbe rappresentare una grande svolta per un certo numero di pazienti, in quanto faciliterebbe la decisione del medico sull’opportunità o meno di procedere con un’ulteriore biopsia, intervento che può essere doloroso e causare effetti collaterali indesiderati

Di cosa si tratta?

Il PCA3 è un proteina specifica della prostata ed è presente nel 95% dei casi di cancro a carico di questa ghiandola.

Più alto è il livello di PCA3 presente, più alta è la probabilità di una biopsia positiva.

Mentre valori bassi possono aiutare a discriminare tra le altre cause di innalzamento del PSA come l’infiammazione o il volume prostatico.

Chi dovrebbe fare il test PCA3?

In caso di sospetto di cancro alla prostata, in particolare chi ha già fatto una o più biopsie risultate negative. Ovviamente tale indicazione deve essere sempre data dallo specialista urologo.

Il PCA3 è meglio del PSA?

Non necessariamente. Il valore di PCA3 fornisce informazioni aggiuntive che un PSA non può dare, ma non intende sostituire il PSA come test di screening.

Cosa si utilizza per il test?

Per il test PCA3 si usa un campione di urina emesso immediatamente dopo esplorazione digito-rettale (DRE).

Dopo il test avrò una risposta definitiva?

Il valore di PCA3 può essere di aiuto nel formulare la diagnosi ma anche nel prevedere l’aggressività del tumore ed è quindi importante per le conseguenti scelte terapeutiche. Per diagnosticare con sicurezza il cancro è comunque indispensabile la biopsia.

E se i risultati del PCA3 sono positivi?

Un risultato positivo indica una probabilità maggiore di una biopsia positiva. Insieme ad altre informazioni cliniche l’urologo deciderà come procedere.

E se i risultati del test sono negativi?

Un risultato negativo indica una probabilità ridotta di avere una biopsia positiva. Insieme alle altre informazioni cliniche l’urologo deciderà quando fissare il prossimo controllo.

Il Laboratorio Valdès esegue questo esame.

Per informazioni sul test telefonare in laboratorio dalle 10.30 alle 15.00.